venerdì , 29 maggio 2020

Immigrazione e cittadinanza

Facendo in queste settimane un rendiconto della nostra attività di Centro di Aiuto alla Vita che opera all’interno dell’Ospedale Mauriziano di Torino ci accorgiamo di avere in carico mediamente ogni anno oltre 120 mamme in difficoltà per l’arrivo di un figlio. Sono quasi tutte africane…
Da qualche tempo investiamo quasi tutte le risorse che ci vengono donate in corsi di formazione per far sì che le mamme acquisiscano un po’ di qualifiche per offrirsi come lavoratrici per un aiuto in famiglia…
Una cosa è certa: nessuna di loro parla di cittadinanza italiana, proprio nessuna. Questo perché pur essendo straniere fruiscono di fatto di tutti i servizi di noi cittadini italiani. Anzi spesso per gli stranieri ci sono maggiori attenzioni tenendo conto della loro condizione di immigrati. L’unica cosa che chiedono è un lavoro: il lavoro, non la cittadinanza di cui c’è un gran daffare in Parlamento e sui giornali.
Valter Boero
Per leggere tutto l’intervento clicca qui!