venerdì , 20 aprile 2018
Home / Comunicati / BANCA D’ITALIA: PUNTARE SULLE FAMIGLIE PER SCONFIGGERE LA POVERTA’

BANCA D’ITALIA: PUNTARE SULLE FAMIGLIE PER SCONFIGGERE LA POVERTA’

BANCA D’ITALIA: PUNTARE SULLE FAMIGLIE PER SCONFIGGERE LA POVERTA’

 

La rilevazione fatta dalla Banca d’Italia è sicuramente allarmante. Il 23% delle famiglie italiane sono a richio povertà, dato che al Sud tocca quota 39%. Dove il 13% delle famiglie, è giusto il caso di dirlo, sopravvive senza alcun reddito. Malgrado il quadro preoccupante, emerge chiaramente l’efficienza e la tenacia delle famiglie, le quali riescono a risparmiare e a non indebitarsi. Si riduce, infatti, la quota delle famiglie indebitate, che passa dal 23% al 21%. Aumenta il risparmio familiare, che in due anni è cresciuto dal 27 al 33%. La famiglia, sebbene sia stata lasciata sola, non solo è viva, ma dà speranza a tutto il Paese. Il reddito medio aumenta solo di 100€, non basta. Sono necessarie politiche familiari che riducano l’indebito familiare e favoriscano la capacità di risparmio. I dati ci dicono che vale la pena puntare sulle famiglie, che ancora una volta dimostrano di saper fare il loro dovere, non cedendo alle criticità e alle paure, ma affrontandole