martedì , 18 settembre 2018
Home / Comunicati / Istat: Povertà, De Palo: “Più che il reddito di cittadinanza, serve una fiscalità familiare”

Istat: Povertà, De Palo: “Più che il reddito di cittadinanza, serve una fiscalità familiare”

Istat: Povertà, De Palo: “Più che il reddito di cittadinanza, serve una fiscalità familiare”

“L’Italia vive uno dei momenti più difficili della propria storia ed è ormai a un passo dal punto di non ritorno: quali e quanti altri report Istat dobbiamo attendere prima di vedere rispettati e onorati i diritti legittimi delle famiglie? Quasi il 7% dei nuclei familiari del nostro Paese vive in povertà assoluta, un triste primato storico che è anche un trend in preoccupante crescita: parliamo di un milione e 778mila nuclei familiari, oltre 5 milioni di persone. Lo ripetiamo da tempo: le famiglie sono stanche di attendere risposte concrete che non arrivano mai. Ormai, per risollevare la situazione, serve un Piano Marshall per la famiglia”. Questo il commento del presidente nazionale del Forum delle Associazioni Familiari, Gigi De Palo, al Rapporto Istat sulla povertà in Italia, che ha fatto registrare, nel 2017, cifre record anche rispetto all’inizio della serie storica, avviata nel 2005.

“Come può essere accettabile che una giovane famiglia su dieci, nel nostro Paese, sia povera e che questo dato raddoppi per i nuclei familiari con tre o più figli? Mettere al mondo un figlio non può essere una delle prime cause di povertà. Per questo, chiediamo al nuovo Governo, al Presidente del Consiglio Giuseppe Conte, al Ministro dell’Economia Giovanni Tria e a quello della Famiglia Lorenzo Fontana, di intervenire immediatamente per questa che è l’unica vera priorità del Paese. Non serve il reddito di cittadinanza, ma una fiscalità a misura di famiglia”, conclude De Palo.