mercoledì , 1 Febbraio 2023
Home / Articoli / Il nuovo direttivo del Forum

Il nuovo direttivo del Forum

Si è svolta sabato 26 novembre l’Assemblea Regionale del Forum Famiglie che a conclusione di quattro anni di lavoro doveva rieleggere il nuovo Direttivo per il prossimo mandato.
Presenti all’Assemblea c’erano anche il Vicario Episcopale per la Vita Consacrata, padre Ugo Pozzoli e la Vice Presidente Nazionale Cristina Riccardi.
Padre Pozzoli ha in particolare risposto alle richieste dell’Assemblea di introdurre ancora più approfonditamente il tema «Quali germogli per la Chiesa di domani?» sul quale l’Arcivescovo ha invitato parrocchie, realtà associative a interrogarsi in questa prima parte dell’anno pastorale. Padre Pozzoli ha dunque illustrato il significato del percorso avviato in diocesi finalizzato ad essere presenze più significative, testimonianti e generative sul territorio, partendo dalla constatazione che i cristiani su questo territorio locale e in questo tempo sono ormai minoranza in una società secolarizzata. Si tratta dunque di individuare e segnalare quelle esperienze, come vorrebbe essere il Forum, che sono segni di speranza e di vita nuova per la Chiesa.
Cristina Riccardi ha invece presentato le sfide politiche Nazionali che hanno visto il Forum (che raggruppa circa 530 associazioni, 20 Forum Regionali e numerosi Provinciali) protagonista come l’Assegno Unico universale, i progetti di formazione per giovani ed adulti sulla Dottrina Sociale della Chiesa, l’iniziativa di #1Euroafamiglia e tratteggiato il buon relazionamento con i Governi che si sono alternati alla guida del Paese negli ultimi 5 anni. La revisione dell’Isee e l’applicazione di un miglior quoziente familiare restano gli obiettivi per creare sempre più un modello di fisco e di economia a misura di famiglia, senza il quale il gravissimo declino demografico – siamo a 399.000 nuovi nati nel 2021 – non potrà che peggiorare.
I Presidenti delle Associazioni e dei due Forum Provinciali presenti (Cuneo e Torino) hanno dialogato lungamente con entrambi i relatori sottolineando come sia sempre più necessario il lavoro in rete per dare risposte alle esigenze sia materiali, ma anche di significato della vita che sempre più pongono i giovani e gli adulti.
L’Assemblea dopo la relazione del Tesoriere Franco Rosada ha approvato l’ingresso di due nuove Associazioni, l’Associazione Infanzia e famiglia (Aief) e Retrouvaille e quindi votato il nuovo Direttivo regionale per il prossimo mandato che risulta essere così costituito: Presidente Gontero Roberto, VicePresidente Frascaroli Adriano, Tesoriere/Segretario Rosada Franco, consiglieri Gallo Fabio, Mina Manuela, Vianzone Renato, Varaldo Tommaso.
I componenti del Direttivo nelle considerazioni finali e quindi nelle proposizioni di impegno non hanno potuto non constatare come alcuni Disegni di Legge approvati nei mesi scorsi dalla Giunta Regionale non siano stati mai discussi all’interno dell’Osservatorio regionale sul Fattore famiglia, che infatti non viene convocato da almeno 10 mesi rendendo così inapplicata la Legge Regionale del Fattore Famiglia.
Il Presidente Gontero rieletto all’unanimità ha concluso affermando come sia necessario che la Regione «veda» di più la famiglia come un investimento che come un onere ricordando come la spesa per l’infanzia nel nostro Paese resti tra le più basse in Europa e i sostegni alla genitorialità siano altrettanto inadeguati e che quindi urge invertire la tendenza. Queste saranno le prossime sfide del Forum, in una situazione sociale ed economica sempre più precaria, dove il tasso di povertà ed esclusione sociale in Italia ha toccato nel 2021 il 29,7% contro una media Europea del 23% con famiglie che non mandano più figli a scuola o non si curano per mancanza di risorse.
Forum Associazioni familiari
www.piemonte.forumfamiglie.org